Istruzioni raccolta porta a porta

Come Ridurre Riutilizzare Riciclare Recuperare

Clicca qui per scaricare le specifiche relative ai giorni del ritiro dei rifiuti


Umido SI'
• avanzi di frutta, verdura e carne (cotti e crudi)
• residui di frutti di mare, ecc.
• gusci d'uova, noci, nocciole e mandorle
• fondi di caffè e tè, camomilla, tisane
• avanzi di pane, salumi e formaggi
• fiori recisi, terra dei vasi, erba, foglie e rami
• ossi e lische

Non usare borse e sacchetti in plastica come contenitori


Umido NO
Qualsiasi tipo di materiale non biodegradabile o nocivo
• Qualsiasi tipo di materiale plastico in quanto non biodegradabile
• Contenitori in tetrapak in quanto non biodegradabile
• Carta stampata (e carta patinata) in quanto gli inchiostri sono velenosi
• Tessuti sintetici o comunque tinti in quanto non biodegradabile o dannosi
• Cenere di carbone, fuliggine per la presenza di residui dannosi
• Lettiera di cani e gatti che possono essere nocivi
• Pannolini, assorbenti, stracci anche bagnati


Chi ha un giardino può mettere nella compostiera:

Residui della potatura o pulizia delle piante e del giardino
• rami e foglie, opportunamente triturati (i rami grossi possono essere interrati direttamente ma a grande profondità)
• erba secca
• fiori secchi e appassiti (senza semi)
• erbacce estirpate da sistemare nella parte centrale del compost in modo che raggiungano le temperature maggiori e si deteriorino

Altre sostanze biodegradabili
• Carta, possibilmente non stampata e cartoni ondulati a decomposizione più lenta (gli inchiostri sono velenosi)
• Cenere di legna in quantità non eccessiva
• Aghi di pino utili per creare un ambiente acido (adatto ad esempio alle ortensie)
• I residui liquidi anche andati a male (vino, latte) possono essere aggiunti al compost oppure possono essere diluiti con acqua ed utilizzati per annaffiare le piante
• escrementi di piccoli animali (galline, conigli)
• residui di pelle, piume, capelli (a lenta decomposizione)

Plastica SI':
imballaggi, involucri
• Contenitori per liquidi (bottiglie per bevande: acqua, olio, succhi, latte, bevande in genere)
• Flaconi e barattoli vuoti per detersivi, saponi, prodotti per l’igiene, della casa, della persona, cosmetici, shampoo, bagnoschiuma, detersivi.
• Plastica in pellicola in genere • Tappi di plastica
• Borse e sacchetti per la spesa, reti vuote per portafrutta e verdura (arance, limoni, patate e cipolle).
• Buste, sacchetti e vaschette per alimenti in genere vuote (pasta, riso, caramelle, gelati, surgelati)
• Vaschette vuote per: uova, carne, pesce, frutta, verdura, dolci, in plastica o polistirolo.
• Confezioni per alimenti: barattoli e flaconi vuoti (senza coperchio) per yogurt, latticini, creme, salse, ketchup.
• Buste, sacchetti e scatole in plastiche vuote per prodotti non alimentari (scatole camicie, sacchettoni detersivi).
• Pellicole, regge in plastica, polistirolo e materiale espanso, utilizzato per l’imballaggio (es.: imballo tv, computers),Imballaggi indicati con le sigle PE, PP, PVC, PET, PS.
• Vasi per vivaisti vuoti e puliti.

Plastica NO:
materiale plastico, che NON è imballaggio o involucro
• Giocattoli (soldatini in plastica, bambole, palline ping-pong, pupazzi, palette, secchielli, formine, bambole).
• Bicchieri, piatti e posate di plastica e altri articoli usa e getta come rasoi, cotton fioc, accendini.
• Custodie per CD, musicassette e videocassette, CD ROM, floppy disk, dischi in vinile, cassette per frutta
• Grucce porta abiti, spazzolini da denti, cola pasta, catini, secchi, bacinelle, imbuti, gomma, camere d’aria, borse, zainetti
• Piccoli elettrodomestici in plastica.
• Tetrapak (contenitori di cartone per alimenti tipo: succhi di frutta, latte, vino), - essi vanno sistemati con la carta.

Carta SI'
• Giornali e riviste - Libri, quaderni ed opuscoli
• Tabulati di fotocopie
• Carta da pacchi - Astucci e fascette in cartoncino
• Imballaggi di carta e di cartone, scatole, cartoncini
• Sacchetti di carta
• Tetrapack (latte, succhi di frutta, vino, ecc.), sigla CA
• Carta per usi grafici e da disegno
• Scatole di medicinali, di detersivi, di scarpe

Carta NO
• Tovaglioli e carta sporca, cartoni sporchi
• Carta plastificata, carta oleata, argentata, cerata, vetrata
• Carta chimica da fax o per macelleria
• Carta autocopiante
• Carta con residui di colla
• Carta carbone
• Sacchetti di patatine, uova di Pasqua, merendine

Vetro, lattine in alluminio e latte in ferro sono da conferire nello stesso contenitore

Vetro SI'
• Contenitori di vetro
• Bottiglie e bicchieri
• Vasi e vasetti di vetro
• Flaconi e barattoli

Vetro NO
• Vetri per finestre
• Bicchieri di cristallo
• Piatti (Ceramica e Porcellana in genere)
• Specchi
• Pirofile da forno
• Tazzine da caffè
• Lampadine, neon.

Lattine SI'
• Lattine in alluminio
• Scatolette e lattine in banda stagnata
• Contenitori in metallo (pelati, tonno)

Lattine NO
• Contenitori etichettati "T" ed "F"

N.B. i rifiuti che non possono essere definiti come “umido”, “plastica”, “carta”, “vetro - lattine”, devono considerarsi “rifiuto indifferenziato” o “ingombrante" (ferro/legno)

In evidenza

L’Amministrazione Comunale del Comune di Arnasco

 

Partecipa

al dolore delle famiglie delle vittime del crollo dell’edificio di Via F. Vignola, 38 in Bezzo, del 16 gennaio 2016

 

Ringrazia
i cittadini di Arnasco ed i soccorritori intervenuti nelle varie attività emergenziali a supporto di quanti colpiti dal tragico evento

 

Sottolinea
come l’intervento tempestivo e instancabile dei Vigili del Fuoco, della Croce Bianca, dei Carabinieri, unitamente a quello della Protezione Civile, sia stato di grande aiuto e conforto per tutta la comunità del nostro paese, visibilmente provata dalla gravità della tragedia

 

Auspica
che la nostra comunità, che ha dato prova di saper accogliere e collaborare, possa riprendere la propria serena quotidianità.

 

Grazie

Il Sindaco

Gallizia Dott. Alfredino

Certificazione ambientale Arnasco